Gestione Pagina Facebook Aziendale

10 regole per gestire al meglio una Pagina Facebook Aziendale

Gestire una Pagina Facebook Aziendale costituisce un vero e proprio lavoro, perché richiede un’adeguata dose di tempo, strategia, competenze ed in molti casi denaro. Nonostante il social network fondato da Mark Zuckerberg sia attivo in Italia da quasi 10 anni (la versione in lingua italiana è stata introdotta nel 2008), tanti imprenditori continuano a snobbarlo, ritenendolo poco utile ai fini aziendali. In realtà, non esiste attività imprenditoriale che non possa trarre giovamento dalla gestione di una Pagina Facebook aziendale.

Essa costituisce per la propria azienda una vera e propria vetrina, in cui raccontare al pubblico i valori, le persone, i prodotti o servizi dell’impresa: in poche parole fare storytelling. Oltre a ciò, la Pagina Facebook è un ottimo strumento per mettersi in contatto con i clienti, offrendo loro un servizio di customer care più comodo ed al passo con i tempi.

Gestione Pagina Facebook Aziendale: 10 regole da seguire

Se non avete ancora aperto la vostra Pagina Facebook Aziendale, è di certo arrivato il momento! Come detto ad inizio articolo, la gestione di un social media è impegnativa, per questo esistono agenzie di comunicazione come la nostra che offrono servizi a riguardo. Se ritenete di avere le competenze ed il tempo, o semplicemente la vostra impresa non può permettersi di affrontare economicamente un servizio del genere, abbiamo deciso di elencare 10 importanti regole che riteniamo importanti per una buona gestione.

1. Curate l’aspetto della vostra Pagina

Utilizzate il logo della vostra azienda come immagine profilo, caricando una immagine di dimensioni minime di 180×180 pixel. Per la copertina non esiste una regola fondamentale: può raffigurare il vostro team, una particolare promozione, i vostri prodotti o una grafica ad hoc. L’immagine deve avere una dimensione minima di 349×150 pixel, consigliata di 851×315 pixel, in formato JPEG e con una dimensione del file preferibilmente inferiore a 100kb. Per quanto riguarda l’immagine del profilo e quella di copertina, se esse contengono un logo o del testo, Facebook consiglia l’uso del formato PNG, che garantisce qualità maggiori. In generale, cercate di mantenere una buona qualità delle foto e delle grafiche che caricate, in modo tale da offrire agli occhi dei vostri clienti un impatto visivo più professionale.

2. Inserite tutte le informazioni utili per il vostro target

Facebook dà la possibilità di inserire all’interno della sezione “Informazioni” numerosi dati, come l’indirizzo fisico (la sede legale o il vostro negozio) che apparirà all’interno di una mappa, un numero di telefono per i contatti, il sito web, il settore in cui opera l’impresa ed un breve testo in cui inserire la storia o la vision della vostra azienda. Più info vengono inserite e più la vostra Pagina sarà completa e di grande aiuto per il cliente!

3. Analizzate i concorrenti

Questa regola vale per ogni azione che un’impresa deve intraprendere, anche offline. Ma su Facebook è importante osservare come i concorrenti si presentano alla clientela e quale sia il loro grado di coinvolgimento, per capire quali tipi di post vengono maggiormente apprezzati e quali argomenti vanno assolutamente evitati.

4. Realizzate un Piano Editoriale

Il tempo è denaro e per organizzarlo al meglio è bene pianificare le vostre mosse. Realizzare un Piano Editoriale di una Pagina Facebook Aziendale è importantissimo, perché vi permette di distribuire sapientemente i post nell’arco del mese (in genere i Piani Editoriali sono su base mensile), evitando troppi post in pochi giorni ed al contempo tempi morti in altri periodi.

5. Scegliete un tone of voice per il vostro pubblico

In base al vostro target ed ai vostri obiettivi, dovete impostare un determinato tone of voice, ovvero il linguaggio da utilizzare all’interno dei vostri post. Se siete un’azienda che tratta temi frizzanti e si rivolge ad un pubblico giovanile, evitate “mattoni polacchi” ed uno stile linguistico troppo serioso. Viceversa, se volete dare un’impressione altamente professionale ed affidabile, vi rivolgete ad un pubblico adulto e trattate temi tipicamente seri, adottate un linguaggio più “istituzionale” e formale.

6. Non andate off topic

Facebook è un ambiente sicuramente più rilassato, dato che i contenuti si rivolgono ad account personali (per quelli professionali esistono altri social come LinkedIn). Non è sbagliato quindi trattare temi trasversali al vostro business. Ma evitate di esagerare, pubblicando post che non hanno nulla a che vedere con i vostri prodotti o i valori della vostra azienda. Insomma, variate pure, ma senza mai dimenticare chi siete e cosa offrite.

7. Immagini, link, video, GIF

Al di là degli argomenti da trattare, sulla vostra Pagina Facebook Aziendale dovete avere a che fare con un altro dilemma: usare una immagine, un link esterno, un video o una GIF? Non esiste una vera risposta, il tutto dipende dal post in sé e dal coinvolgimento dei vostri clienti. Il nostro consiglio è quindi quello di testare tutte le modalità ed in base alle statistiche (i cosiddetti Insights, presenti nel pannello di amministrazione) adottare le tipologie più apprezzate. In genere, comunque, Facebook tende a premiare i contenuti interni, scoraggiando maggiormente tutti quei post che contengono dei link esterni, perché appunto rimandano a luoghi al di fuori del social network blu.

8. Sfruttate gli Insights

Come anticipato nel punto precedente, gli Insights sono le statistiche fornite da Facebook all’interno del Pannello di Controllo della Pagina. Essi forniscono informazioni utili riguardanti i post più visti, i dati demografici del vostro pubblico e gli orari in cui vi è un maggior coinvolgimento (utile per il Piano Editoriale). Si tratta dunque di un ottimo strumento sia per pianificare che per analizzare i risultati delle vostre azioni.

9. Preparatevi al contatto

Come detto precedentemente, Facebook è anche un ottimo strumento per mettere la vostra azienda in contatto diretto con i clienti. Dovete quindi essere pronti a qualunque tipo di contatto, sia esso privato (tramite il messenger di Facebook) o pubblico (commenti ai post, recensioni e post creati dai clienti). Una buona pratica, in genere se la Pagina viene gestita da più risorse, è quella di stabilire delle Policy per la vostra Pagina Facebook Aziendale, ovvero delle regole di comportamento da adoperare nei confronti di un messaggio da parte di un cliente. Dovete aspettarvi commenti positivi, ma anche negativi e non potete assolutamente permettervi di gestire male entrambe le situazioni (specie le seconde) o ne risentirà l’immagine della vostra azienda. In tutti i casi, rispondete sempre e rispondete adeguatamente!

10. Ponderate l’idea di stabilire un budget da investire nell’advertising

Facebook si sta consolidando come un ottimo canale di marketing, destinato a raggiungere, se non a superare, l’agguerrito concorrente Adwords di Google. Il social network di Zuckerberg detiene un vantaggio importante nei confronti della concorrenza: può vantare di avere un portafoglio utenti enorme (quasi 30 milioni di utenti in Italia). Di ogni utente, è possibile conoscere età, sesso, provenienza, comportamenti ed interessi. Si tratta di informazioni preziosissime, che permettono alle aziende di poter proporre delle campagne pubblicitarie centrando in pieno il target, evitando così gli sprechi dati da altri canali di marketing come la TV o l’outdoor. Inoltre, il budget minimo richiesto da Facebook per una campagna standard è di appena 1€ al giorno. Chiaramente, più la cifra è alta e più il reach sarà ampio, ma questa soluzione permette ad ogni azienda di poter investire in pubblicità in proporzione alle disponibilità economiche.

Gestire una Pagina Facebook Aziendale richiede quindi competenze strategiche e operative non indifferenti, ma nel 2017 nessuna impresa dovrebbe sottrarsi nell’utilizzare questo potente ed utile canale di comunicazione. Affidatevi a un’agenzia di comunicazione oppure organizzatevi per bene, perché la vostra vetrina merita il meglio!